"Sono un nuovo tesista: Cosa devo fare ora?"

Appena iniziate lo stage/tesi in ISISLab

Le cose da fare appena iniziate a lavorare sono:

1. Richiesta dell’account sui PC del laboratorio (rivolgersi a Gennaro Cordasco, Luca Vicidomini o Delfina Malandrino)

  • A cosa serve il mio account?
    • Accesso ai PC del laboratorio (sotto Windows): Scegliere un PC in laboratorio. Non è necessario ma fortemente consigliato che lavoriate sempre sullo stesso PC: potrete configurarlo, formattarlo etc… secondo le vostre esigenze (chiedete prima). Informatevi quali sono i PC “liberi”. Alcune info utili:
      • il disco virtuale Z: (accessibile da qualunque macchina del laboratorio) è la vostra home directory sul nostro server del laboratorio (limbo). Utilizzate prevalentemente questo disco virtuale per memorizzare i vostri dati.
      • non sovraccaricate troppo la vostra home directory locale (il desktop, la cartella documenti, ecc.) in caso contrario l’accesso al vostro account diventerebbe particolarmente lungo.
      • \\limbo\pub è una directory condivisa accessibile da tutti, utilizzata prevalentemente per scambiare file (non fate affidamento su questa cartella, è la prima cosa che svuotiamo quando abbiamo bisogno di spazio.)
      • se avete bisogno di un account per linux oppure avete la necessità di installare un particolare programma non esitate a chiedere.
    • Alla fine di ogni giornata di lavoro spegnete monitor e PC.

2. Richiesta dell’account sul sito di ISISLab (rivolgersi a Gennaro Cordasco, Luca Vicidomini o Delfina Malandrino)

  • aggiornate il vostro profilo sul sito inserendo il vostro nome e cognome (se non presenti) ed eventualmente i vostri contatti “social” (Facebook, Twitter, Google+, LinkedIn) e la vostra foto di profilo.
  • sul sito dovete gestire la vostra pagina personale (per istruzioni chiedere a Luca Vicidomini) sulla quale dovrete:
    • aggiornare il lavoro che state facendo,
    • inserire i link ai seminari che tenete (la pagina di eventi che è sul sito)
    • pubblicare (a) l’abstract, (b) l’indice, (c) la bibliografia della tesi e (d) i link al software/librerie utilizzato.

Per la creazione della vostra pagina personale è preferibile osservare almeno le linee guida presenti in Template.

3. Iscrizione alla mailing list del laboratorio (rivolgersi a Gennaro Cordasco, Luca Vicidomini o Delfina Malandrino)

  • Vale la pena provarla subito, scrivendo una vostra breve presentazione (2-3 righi) con presentazione dei propri studi, interessi e competenze tecniche, nonché una breve descrizione della area di cui vi occuperete nella tesi.

Quando tenete un seminario

Prima del seminario:

  • comunicare a Giuseppina Palmieri la data, l’ora e un breve abstract del seminario

Durante il seminario:

Dopo il seminario:

  • mettete tutte le informazioni del seminario sulla pagina, indicando indice degli argomenti trattati, link utilizzati, materiale bibliogafico, etc.

Quando vi preparate per la seduta di laurea

Tipicamente vi viene chiesto un seminario conclusivo (completo) del vostro lavoro e, qualche giorno prima della tesi, la prova della presentazione della tesi che dura poco (5-6 minuti) e quindi va preparata con cura ed attenzione.

Alcuni consigli sui seminari brevi vi possono aiutare.